porto
trasphomephone

GLI ANNI DEL MIRACOLO ECONOMICO

NON È LA CLASSICA MOSTRA
di Giancarlo BERRUTI

Il tema dell’Italia uscita dalla seconda guerra mondiale, con le sue macerie morali e materiali, ma con una grande speranza di riscatto, è stato affrontato lo scorso anno attraverso l’interpretazione su tela dei capolavori del cinema neorealista.
Quest’anno, la Fondazione Cento Fiori dedica il nuovo capitolo di “Arte e Storia” al cosiddetto “miracolo economico italiano”.
Dal 1954 al 1964 il nostro Paese ha vissuto dieci anni di sviluppo economico, di conquiste sociali e civili, di una nuova fiducia nel futuro, ma anche le lacerazioni dell’immigrazione verso il nord, i tentativi autoritari, le accese lotte politiche e sindacali.
La mostra prende in esame queste tematiche attraverso 14 dipinti, ognuno accompagnato da un testo che, sinteticamente, esplicita l’argomento interpretato dall’artista.
Nel catalogo che accompagna l’iniziativa, è stato dato ampio spazio ad interventi di giornalisti, di storici, di politici che analizzano ed approfondiscono gli anni del “Boom Economico”.
Ancora una volta non abbiamo voluto organizzare la classica mostra di pittura scegliendo, invece, di “utilizzare” l’opera d’arte come occasione per conoscere, ricordare e discutere su importanti pagine di storia italiana.

loc orrizzontale

20181208 17113720181208 171137


Mostre online

cat impronta 2017 Cover musicaribelle cover carlo giusto forme 2015 cover copertina unita prima pagina EBerlinguer sguardi artisti  i corsivi di Fortebraccio cover Cinemadipinto

Il sito web centofiori.it utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Informativa